[REVIEW] Game of Thrones

Game of Thrones

Il panorama videoludico, fin ora, non aveva ancora provato a realizzare una trasposizione giocabile della serie tv divenuta un vero e proprio fenomeno mondiale nel giro di pochi anni: Games of Thrones. Chi meglio di Telltale, quindi, per fare questo grande passo verso un nuovo piano dell’intrattenimento?

Telltale, grazie alla collaborazione con HBO, ci permette di rivivere per la prima volta le avventure di Game of Thrones su PC, console e dispositivi mobile, offrendoci un’avventura inedita estratta direttamente dai libri di George R. R. Martin su cui è basata la serie TV che è sulla bocca di tutti ormai da tanto tempo.

In questa nuova avventura grafica composta da sei episodi ed ambientata tra la fine della terza stagione della serie TV e l’inizio della quinta, saremo padroni del destino di una delle nobili casate del nord: i Forrester di Ironrath.

Sarà riuscita Telltale a regalare a questa produzione l’atmosfera unica che si respira nei romanzi e nella serie TV di Game of Thrones?

Considerazioni finali

8.5
L’inverno sta arrivando e se siete in crisi d’astinenza da Game of Thrones, questo nuovo titolo di Telltale è esattamente quello che fa per voi. Game of Thrones ci permette di dare un’occhiata dietro le quinte di quello che la serie TV non ha mostrato, presentandoci avvenimenti totalmente inediti.

La prima stagione è composta da sei episodi, e potete provare il primo in modo gratuito su qualsiasi piattaforma voi preferiate. Va comunque specificato che i ritmi molto alti visti nella prima puntata non si protrarranno sempre negli episodi successivi, ma alterneranno anche fasi che potrebbero portare ad un po’ di noia.

La presenza degli attori che hanno reso celebre la serie TV impreziosisce la produzione, ma la mancanza del supporto per la lingua italiana allontanerà inevitabilmente gli utenti che vogliono godersi una bella avventura senza sforzarsi troppo nella traduzione.

Siamo sicuri che i fan di Game of Thrones non si lasceranno sfuggire l’avventura realizzata da Telltale, tutti gli altri probabilmente aspetteranno quanto meno il supporto per la lingua italiana.




X